I Nostri Bestsellers

Scopri tutti i nostri prodotti

piumone sottovuoto si rovina

Il piumone sottovuoto si rovina?

Oggi i Sacchi per Sottovuoto spopolano nelle case di tutti gli italiani, per via dei grandi vantaggi che assicurano. Permettono infatti di abbattere l’ingombro nell’armadio, e di conservare complementi come i cuscini e i vestiti risparmiando oltre l’80% di spazio. La domanda, però, è la seguente: è possibile conservare anche le coperte? E, soprattutto, il piumone sottovuoto si rovina? Cerchiamo di dare una risposta a questi interrogativi, scoprendo anche altre informazioni utili sulla conservazione corretta dei piumoni.

Il piumone sottovuoto si rovina?

La risposta breve è no: i piumini sottovuoto non si rovinano con il tempo. Questo perché i sacchi sono progettati con speciali componenti ermetici che impediscono agli acari della polvere, ai detriti e ad altri allergeni di entrare. Inoltre, questi prodotti aiutano a proteggere il materasso dai danni dell’umidità e dalla formazione di muffa e funghi.

Se la domanda è intesa diversamente, ovvero se ti stai chiedendo se la conservazione sottovuoto può intaccare la salute del piumone, allora serve un discorso diverso. Anche in questo caso la risposta nella maggior parte dei casi è negativa: significa che i piumoni resistono perfettamente all’interno dei sacchi per il sottovuoto. Certo, quando li estrarrai dovrai farli arieggiare un po’, e dovrai dargli del tempo per fargli riprendere la loro forma, ma non è un problema.

Naturalmente il consiglio è di non conservare i piumoni sottovuoto per troppi mesi, perché – soprattutto quelli con imbottitura in piuma d’oca – potrebbero deformarsi e sfaldarsi. Un po’ come avviene per i cuscini sottovuoto, è meglio evitare di tenerli imbustati per più di 3 mesi circa.

Come piegare un piumone?

Desideri piegare il tuo piumone, ma non sai da dove iniziare? In questa sezione troverai tutti gli step corretti per riuscirci.

Stendere il piumone

Il primo passo è il più importante: assicurati di avere abbastanza spazio sul letto, in modo che il piumone possa essere steso in tutta la sua ampiezza, così sarà molto più facile piegarlo con precisione. Se lo spazio è limitato, prova ad aggiungere qualcosa che possa ampliare la superficie, posizionando ad esempio un asse da stiro accanto al letto.

Iniziare da un’estremità 

Inizia piegando il piumone dal basso verso il centro, così da creare due strati. Assicurati di lasciare un po’ di spazio in alto, in modo da poter continuare a piegare fino a raggiungere i lembi superiori. Durante l’operazione, usa entrambe le mani e premi delicatamente sul piumone, così da far uscire l’aria dall’imbottitura, riducendo il rischio che possano crearsi delle pieghe e compattandolo.

Ripiegare i lembi

Quando si raggiunge la parte superiore, bisogna ripiegare i due lembi verso l’interno, in modo che premano l’uno contro l’altro. Come prima, continua a premere delicatamente, per assicurarti di far uscire l’aria dal piumone, specialmente se si parla di quelli in piuma d’oca. Se il piumino è leggero, è possibile arrotolarlo creando un vero e proprio fagotto, così da poterlo inserire comodamente dentro un sacchetto sottovuoto.

Come mettere sottovuoto un piumone?

Piegarlo correttamente è un’operazione fondamentale, ma è altrettanto importante la fase di inserimento nel sacco e la scelta stessa del sacchetto sottovuoto. Ecco alcuni consigli.

  • Assicurati che sia stato piegato correttamente: un piumone piegato male occuperà più spazio del dovuto, e potrebbe dunque entrare nel sacchetto con difficoltà, o non entrarci affatto.
  • Compra un sacchetto sottovuoto della giusta dimensione: sul nostro store online puoi trovare diversi Sacchetti Sottovuoto. Assicurati dunque di selezionare la misura ideale per il tuo piumone, come la L da 60 x 80 centimetri.
  • Inserisci il piumone nel sacco: quando infili il piumone nel sacchetto, controlla che i bordi siano stati inseriti correttamente, sennò potresti avere dei problemi in fase di chiusura e di sigillatura del sacco.

Questi consigli sono particolarmente utili, soprattutto l’ultimo. Inserire correttamente la coperta nel sacco, infatti, ti consentirà di distribuirla in modo uniforme al suo interno, riducendo al minimo il rischio di pieghe.

Una volta applicata correttamente la procedura, puoi finire in bellezza utilizzando gli Organizer per Armadio per sistemare ogni cosa al suo posto all’interno dell’armadio.

Altri articoli consigliati per te:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post