I Nostri Bestsellers

Scopri tutti i nostri prodotti

come organizzare il ripostiglio

Come organizzare il ripostiglio

Vuoi scoprire come organizzare il ripostiglio? Leggi la nostra guida e impara tutti i trucchi più utili!

Il ripostiglio rappresenta uno dei luoghi più preziosi di una casa, soprattutto per la sua utilità pratica. Da un lato desideriamo uno spazio consono per nascondere e conservare una serie di oggetti, ma dall’altro questo spazio dovrà essere organizzato a puntino, per semplificarci la vita in fase di gestione. Ci sono diverse strategie che ti aiuteranno ad organizzare un ripostiglio piccolo, e che scopriremo insieme proprio oggi.

Come organizzare il ripostiglio: trucchi e strategie

Un ripostiglio non dev’essere bello né alla moda, ma semplice e funzionale, e qui è davvero fondamentale investire del tempo per organizzarlo a dovere. Inutile sottolineare che l’uso di scatole e contenitori diventa quantomai essenziale, e lo stesso discorso vale per una corretta suddivisione degli spazi e degli oggetti, per tipologia. Ci sono però tanti aspetti diversi da studiare, quindi conviene procedere con ordine!

1. L’importanza degli scaffali

È fondamentale che gli scaffali siano solidi e robusti, dunque realizzati in materiali come l’acciaio. In questo modo potrai massimizzarli sistemando anche oggetti molto pesanti, dato che queste scaffalature hanno una portata in chili notevole. Anche il legno può reggere pesi importanti, ed è una soluzione di design, se vuoi curare pure questo fattore. Ricorda però che il legno non è adatto per gli ambienti umidi perché, essendo un materiale igroscopico, teme l’acqua e tende a deformarsi.

Nota: sappi che si possono trovare facilmente gli scaffali in legno trattato, ottimi anche se usati in ambienti con un elevato tasso di umidità.

2. Un approfondimento sui contenitori

I contenitori trasparenti sono essenziali in qualsiasi circostanza, e l’organizzazione di un ripostiglio non fa eccezione. Le scatole trasparenti sono la scelta migliore per sistemare e conservare tutti gli oggetti che vuoi tenere sotto controllo a vista, senza la necessità di dover aprire il contenitore. Le scatole chiuse ermeticamente sono invece ottime per stipare le cose che temono l’umidità, come nel caso dei vestiti. E infatti vengono spesso usate anche per organizzare il guardaroba!

3. Etichettare sempre le scatole

Le scatole nel ripostiglio devono essere sempre etichettate. Non c’è infatti cosa peggiore di lasciare i contenitori “orfani”, perché in quel caso sarà un delirio andare a pescare gli oggetti quando ti serviranno. Una vera e propria caccia che ti farà perdere una marea di tempo. Per quel che riguarda l’etichettatura, puoi risolvere con il fai da te o comprare le apposite etichette per scatole, molto pratiche e comode da usare.

4. Sfruttare al massimo la verticalità

Questo è un concetto che abbiamo già visto nella nostra guida su come organizzare la lavanderia, e che vale oro anche in questo caso. Se c’è un centimetro che puoi prendere, tu devi prenderlo, anche se si sviluppa in verticale. In sintesi, se la stanza lo consente, hai la possibilità di creare un vero e proprio castello, fatto di mensole, armadi e scatole. È chiaro che dovrai assicurarti di averla fissata saldamente alla parete, perché più una scaffalatura si sviluppa in verticale e viene riempita, più rischia di sbilanciarsi!

La logica della verticalità risulta particolarmente preziosa quando si parla di come organizzare un ripostiglio piccolo, dove ogni centimetro può fare la differenza.

Come organizzare un ripostiglio dispensa?

Se hai la fortuna di poter contare su uno spazio da convertire in dispensa, allora sappi che ci sono vari modi per organizzarlo. Vale come sempre la logica degli scaffali saldamente ancorati alla parete e della verticalità, essenziale. Dovrai inoltre suddividere gli alimenti per categoria, utilizzando delle scatole apposite. Quelle in vetro sono ad esempio ottime per sistemare gli alimenti sfusi, dalla farina al sale, passando per la pasta. 

Ricordati inoltre di etichettare gli alimenti con la data di scadenza, per evitare di sprecare cibo. Questo è un consiglio essenziale, che abbiamo già approfondito nella guida su come organizzare la dispensa, insieme a tanti altri trucchi utili. Per quel che riguarda la scelta delle scatole, in un ripostiglio dispensa conviene sempre optare per quelle quadrate o rettangolari. Le forme geometriche, infatti, ottimizzano lo spazio occupato sugli scaffali, valorizzando ogni centimetro!

Come organizzare una cantina ripostiglio?

La cantina diventa un luogo ideale per organizzare un ripostiglio, soprattutto per via dello spazio a disposizione, sicuramente maggiore rispetto al classico sottoscala. Il primo consiglio è di studiare la struttura della cantina, programmando in che modo occuparne lo spazio, come una sorta di gioco ad incastri. Potresti ad esempio ritagliare una sezione per la dispensa, e un’altra per conservare le cose che non usi. Anche in questo caso è molto importante usare delle scaffalature e delle mensole solide come la roccia, e a prova di umidità.

In secondo luogo, ti consigliamo di organizzare con calma i prodotti, come sempre per genere (ad esempio: alimentari) e per categoria. Valgono alcune regole evergreen come l’etichettatura, per conoscere la scadenza, e l’utilizzo dei contenitori, da quelli trasparenti fino ad arrivare alle scatole ermetiche. I mobiletti con ante scorrevoli sono utilissimi per conservare qualcosa che vuoi nascondere alla vista, o che vuoi mettere in sicurezza, dato che possono essere chiusi a chiave e protetti con un lucchetto!

Naturalmente, se avanza dello spazio, la cantina diventa un’opzione da tenere a mente per sistemare anche la lavanderia. Volendo, puoi anche trasformarla in un piccolo laboratorio di hobbistica, fissando un pannello porta-oggetti al muro. Infine, un ultimo consiglio: a cadenza periodica trova il tempo per fare un po’ di sano decluttering in cantina, così da eliminare tutto il superfluo.

Altri consigli utili per organizzare un ripostiglio piccolo

Un ripostiglio piccolo ovviamente non potrà contenere molte cose, ma ci sono alcuni trucchi che possono facilitarti la vita. Le scaffalature con ruote, ad esempio, possono essere spostate senza fare fatica, a seconda delle necessità. In questo modo sarà molto più semplice sfruttare gli spazi in base alle esigenze del momento. A proposito di ruote: anche i carrelli per lavatrice sono utilissimi quando lo spazio scarseggia, specialmente se hai intenzione di mettere la lavanderia nella cantina ripostiglio!

Altri articoli consigliati per te:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post