I Nostri Bestsellers

Scopri tutti i nostri prodotti

come tenere in ordine la bigiotteria

Come tenere in ordine la bigiotteria

La bigiotteria tende a “viaggiare” per tutta la casa. Fra gioielli che non si trovano, collanine che si annodano fra loro e altro, la situazione può diventare un vero inferno. Per evitare colpi di nervi, dispiaceri e frustrazione, bisogna prevenire piuttosto che curare: in sintesi, è necessario imparare come tenere in ordine la bigiotteria, per poterla conservare senza danni e per trovarla sempre quando serve.

Come tenere in ordine la bigiotteria: consigli utili

1. Usa un portagioielli da tavolo

Uno dei sistemi migliori per organizzare i tuoi bijoux è usare un portagioielli da tavolo. Si tratta di un accessorio dotato di appositi scomparti per riporre collane, orecchini, bracciali e anelli. In questo modo, ogni cosa starà al suo posto e sarà più facile trovare quello che stai cercando, quando lo cerchi. Inoltre, la maggior parte dei portagioie è dotata di uno specchio, utile per poter dare una rapida occhiata prima di uscire di casa!

È importante notare che non tutti i portagioie sono uguali. Quando scegli un portagioielli, cercane uno realizzato con materiali durevoli come il legno o la pelle. L’obiettivo? Trovare qualcosa che resista alla prova del tempo e non si sfaldi dopo pochi mesi di utilizzo. Inoltre, assicurati che la scatola sia abbastanza grande da contenere tutti i tuoi bijoux.

2. Usa un portagioie da appendere

Se un semplice portagioielli da tavolo non basta, o se semplicemente non hai lo spazio necessario, allora noi ti consigliamo di valutare l’acquisto di un portagioie da appendere. Puoi trovarli anche presso il nostro shop online, e si tratta di un accessorio ricco di vantaggi, che conviene riassumere:

  • Puoi appenderlo dentro l’armadio, ottimizzando lo spazio in camera.
  • Ci sono 40 tasche, utili per conservare orologi, anelli, bracciali e molto altro ancora.
  • Il design double-face ti consente di sfruttare un “lato B” con 21 appendini in velcro per appendere le collane.
  • Le finestre in PVC trasparente proteggono i gioielli dalla polvere e ti consentono di trovare al volo ciò che ti serve.
  • I nostri portagioie possono essere appesi anche dietro le porte o in bagno.
  • Volendo, potrai piegarlo per metterlo in valigia e viaggiare senza rinunciare alla compagnia dei tuoi bijoux preferiti.

Come puoi notare si tratta di una soluzione particolarmente utile, soprattutto se vuoi mantenere al top i tuoi bijoux evitando aggrovigliamenti vari, e avendoli sempre a portata di mano. Inoltre, questi accessori possono reggere anche un peso abbastanza importante.

3. Avvolgi i tuoi gioielli

Se viaggi con i tuoi gioielli o se semplicemente vuoi evitare che possano aggrovigliarsi, c’è una splendida soluzione alternativa: puoi avvolgere le tue collane e i braccialetti attorno ad oggetti come i rotoli di cartone (come quelli della carta igienica).

Per prima cosa, dai un’occhiata alla tua collana o braccialetto per determinare quante volte può essere avvolto attorno all’oggetto. Quindi, avvolgilo accuratamente intorno al rotolo, finché non aderirà perfettamente (evitando di stringere troppo). Una volta avvolto, fissalo in posizione con del nastro adesivo o un elastico.

Questo metodo potrebbe richiedere un po’ più di tempo rispetto al semplice lancio delle collane in una borsa, ma si tratta di uno dei portagioie fai da te più semplici da realizzare!

Come fare un portagioie fai da te?

Ci sono diversi modi per costruire un portagioie fai da te. Puoi ad esempio usare un barattolo di plastica, o realizzare qualcosa di più ricercato utilizzando del compensato.

  • Portagioie fai da te in plastica: procurati un barattolo di plastica, del feltro o del velluto, una pistola per colla a caldo, un paio di forbici e del nastro o dello spago. A questo punto, basta tagliare un pezzo di feltro o di velluto per adattarlo al fondo del barattolo, incollarlo e poi decorare l’esterno del barattolo con il nastro.
  • Portagioie in compensato: questo è un progetto un po’ più difficile, ma se sei abile con gli attrezzi, potrai riuscirci senza troppi patemi. Procurati del compensato, delle cerniere, un trapano, un seghetto alternativo, una lima o un foglio di carta vetrata e la vernice per legno. Ora taglia il compensato nella forma desiderata, pratica i fori per le cerniere, assembla i componenti e dipingili.
  • Portagioie in legno: in questo caso ti basta una scatola di legno qualsiasi, la vernice acrilica, un pennello, la carta decorativa, la colla, le forbici e il nastro. Devi verniciare l’esterno della scatola, rivestire la parte superiore con la carta decorativa e aspettare che si asciughino la colla e la vernice.

Come puoi vedere, ci sono molti modi per realizzare un progetto di questo tipo. In realtà c’è anche un’altra opzione che merita, però, un capitolo a parte.

Portagioie fai da te da appendere: come fare?

Per riuscirci puoi riutilizzare una vecchia cornice, che si può trovare in qualsiasi mercatino delle pulci o negozio di antiquariato. Poi dovrai procurarti del tessuto, del nastro, dei ganci e una pistola per colla a caldo. Taglia il tessuto seguendo le misure della cornice, incollalo sul retro e poi decora la parte anteriore con i nastri. Ricordati di fissare dei ganci, per poter appendere le collane, e delle tasche per i bijoux come anelli e orologi.

Altri articoli consigliati per te:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post