I Nostri Bestsellers

Scopri tutti i nostri prodotti

significato di decluttering

Decluttering: significato, consigli e trucchi per eliminare il superfluo

Qual è il significato di decluttering, e quali sono i migliori consigli e i trucchi per eliminare il superfluo?

Quando si riordina la casa, ad esempio durante il cambio stagione dell’armadio, arriva sempre la necessità di sbarazzarsi del superfluo. Le cose inutili rappresentano una zavorra, per la nostra tranquillità, per il nostro umore e ovviamente per una questione di ottimizzazione degli spazi domestici. Possono appesantirci lo spirito, perché ci ricordano i tempi andati, e possono impedirci di andare avanti con la nostra vita, voltando pagina. 

Inoltre, com’è ovvio che sia, l’eliminazione delle cose inutili ci consente di razionalizzare la casa, e di tenerla in ordine più facilmente. Il vero problema, però, è capire cosa buttare o regalare e cosa tenere!

Il significato della parola decluttering

Decluttering è un termine inglese, composto da un prefisso privativo (“de”) e dalla coniugazione della parola “clutter”, il cui significato letterale è “oggetti in disordine”. In sintesi, il termine indica l’eliminazione di tutte le cose superflue, dagli abiti che non usiamo più fino ad arrivare alle scarpe rotte, passando per tutti gli oggetti dei quali possiamo fare tranquillamente a meno. Un sinonimo di decluttering è l’espressione “space cleaning”, che viene spesso utilizzata quando si parla di stili come il Feng Shui.

La citazione della nota arte geomantica taoista cinese non è casuale: il decluttering, infatti, non nasce soltanto per la riorganizzazione e la pulizia degli spazi domestici, ma anche per alleggerire lo spirito di chi vive la casa. La disciplina del Feng Shui ha come scopo la creazione di un ambiente domestico armonioso e ordinato, per trasmettere serenità e tranquillità anche agli esseri umani. Allora non deve stupire che lo space cleaning venga considerato come uno dei pilastri di questa scuola di pensiero.

Prima di scoprire i consigli e i trucchi sul decluttering, è importante specificare un altro aspetto: fare ordine non vuol dire buttare le cose a casaccio, dato che alla base di questa arte si trova sempre una valutazione molto meticolosa degli oggetti da conservare e di quelli da cestinare!

Consigli per un decluttering a regola d’arte

1. Dalla pianificazione agli obiettivi

Iniziare lo space cleaning senza un piano strategico potrebbe rappresentare un errore madornale: il rischio, infatti, è di demoralizzarsi per via dell’impressionante mole di lavoro che ci aspetta. Per questo motivo, ti consigliamo di procedere stanza per stanza, sapendo già che potrai dedicare un certo tempo ad ogni ambiente domestico. Ad esempio il weekend, per non incasinarti con gli altri impegni settimanali, lavoro compreso. Inoltre, devi fissare sempre un obiettivo: se inizi con il decluttering di una stanza, devi portarlo a termine in giornata.

La strategia degli obiettivi è utile anche per un altro motivo: una volta che avrai completato ogni step, ti sentirai fiero di te stesso e carico, perché avrai acquisito consapevolezza. D’ora in avanti sarà tutto più semplice, e persino divertente. Naturalmente questa regola vale per qualsiasi ambiente domestico, e non solo. Persino il frigorifero ha bisogno di un pizzico di decluttering quando lo organizzi, e di una sana pianificazione!

2. La strategia delle tre domande

È senza ombra di dubbio la fase più complessa, dato che la cernita delle cose da scartare e da tenere dipende esclusivamente dalla nostra percezione degli oggetti. È facile dire se un qualcosa è utile, ma è difficilissimo slegarsi sentimentalmente da un oggetto che ci è caro. Fra i migliori consigli per il decluttering, dunque, c’è il seguente: non farlo mai da soli, ma farsi aiutare da un amico, che dovrà essere istruito a dovere ed intervenire quando ci faremo prendere dai sentimentalismi.

I trucchi per il decluttering sono tanti, soprattutto durante questa fase. Se procediamo da soli, può essere utile la strategia delle domande. In tal caso, tutte le volte che ci toccherà prendere una decisione, dovremo chiederci:

  • Ha ancora una sua utilità pratica?
  • Ho mai utilizzato questa cosa in vita mia?
  • Come mi sento quando lo guardo?

Partendo dalla terza domanda, Marie Kondo e il suo metodo Konmari ci insegnano che dovremmo tenere soltanto le cose che ci regalano gioia ed emozioni positive. Chiaramente questo risolve soltanto una parte del problema, ma lì intervengono le altre domande. Se partiamo dal presupposto di fare ordine, dovremo gioco forza sacrificare anche alcuni oggetti che ci fanno stare bene.

Soprattutto se non abbiamo intenzione di usarli ancora, se non li abbiamo mai utilizzati in vita nostra, e se non hanno un’utilità pratica e concreta. Ricorda che decluttering vuol dire prendere anche e soprattutto delle decisioni dolorose, ma necessarie!

3. La tecnica delle quattro scatole (+1)

C’è un’altra tecnica che può aiutarti a fare ordine, e che può facilitare la fase di decluttering. Ti basta prendere quattro scatole per armadio, ognuna con uno scopo:

  • Una scatola per le cose da conservare
  • Una scatola per le cose da buttare
  • Una scatola per le cose da regalare
  • Una scatola per gli oggetti da vendere

Etichettale e sistemale vicino a te, e ogni volta che passi in rassegna un oggetto o un vestito decidi in quale scatola metterlo. Puoi farlo riflettendo prima oppure agendo d’istinto, e spesso la seconda soluzione può regalare dei risultati inaspettati. In questo modo è ad esempio possibile scartare delle cose che, riflettendoci sopra, avresti probabilmente messo nella scatola degli oggetti da tenere, per una questione di nostalgia o di ricordi.

Alle quattro scatole puoi aggiungerne una quinta, che non deve servire per i “forse”, ma per le cose potenzialmente ancora utili. Si parla di oggetti danneggiati ma riparabili, che potrebbero avere ancora un valore non solo affettivo, ma anche pratico. A proposito di valore: quando ti sbarazzi delle cose inutili o che non usi, non guardare mai al prezzo che hai speso per acquistarle. Oramai quei soldi sono andati, e non ti torneranno in tasca tenendo un oggetto che non ti serve!

Altri trucchi interessanti per il decluttering

Sii sempre onesto con te stesso: se non hai mai usato un oggetto, quante probabilità ci sono che lo userai nel prossimo futuro? Allora via, nella scatola delle cose da smaltire. Infine, ti conviene iniziare con uno spirito positivo e propositivo, accantonando sin da subito tristezze e malinconie varie. Se sei arrivato al punto di voler fare ordine, è per creare un ambiente più sano, quindi per fare un salto di qualità: tienilo sempre a mente.

Altri articoli consigliati per te:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post

Restiamo in contatto

Iscriviti alla Newsletter e Ottieni Subito il 10% di Sconto su Tutti i Prodotti!