I Nostri Bestsellers

Scopri tutti i nostri prodotti

come sistemare le scarpe

Come sistemare le scarpe in casa e in poco spazio

Se ti stai chiedendo come sistemare le scarpe in casa e in poco spazio, qui troverai tutti i consigli più utili!

Le scarpe sono una passione alla quale tantissime donne non rinunciano, al punto da collezionare centinaia di paia. Il problema, però, è che lo spazio per conservarle rimane sempre lo stesso, a meno di non stravolgere una casa intera. È possibile coniugare questa passione con la necessità di risparmiare centimetri preziosi, trovando loro una nicchia perfetta? La risposta è positiva ma, come sempre, è importante seguire alcuni suggerimenti utili per fare di necessità virtù.

Come organizzare le scarpe: consigli e dritte utili

C’è un errore che devi assolutamente evitare: prendere le tue paia e buttarle a casaccio dentro un armadio, senza un’attenta pianificazione. In questo modo non farai altro che creare confusione, occupando centimetri in più, e complicandoti la vita quando ti toccherà cercarle, imbattendoti in una vera e propria caccia al tesoro. Il primo consiglio utile è il seguente: sfrutta la verticalità degli ambienti e sistemale alzandole dal pavimento. Potresti ad esempio acquistare dei ripiani appositi, che ricordano molto da vicino le scale, così da avere tutte le calzature a vista, occupando poco spazio sulla superficie calpestabile.

Per quel che riguarda i materiali delle scaffalature, è meglio optare per il legno, dato che il metallo potrebbe “smangiucchiare” i tacchi e le suole, rovinando le scarpe. Poi c’è una regola che vale per ogni aspetto relativo all’organizing della casa, ovvero la suddivisione delle scarpe per tipologia: significa separare quelle sportive dalle paia eleganti, giusto per fare un esempio, oppure suddividerle in base alla stagione. Considera che le calzature con un design simile dovrebbero essere conservate vicine, così potrai semplificare la fase di scelta, senza dover impazzire!

Dato che le sistemerai in verticale, assicurati che le paia che usi di frequente siano sempre a portata di mano, collocandole sui ripiani in mezzo o in basso. Le calzature che usi con minore frequenza, invece, possono essere conservate in alto. Per quel che riguarda gli accessori, ti consigliamo di non rinunciare mai ai contenitori appositi, che approfondiremo insieme nel prossimo capitolo.

Contenitori per scarpe: caratteristiche e utilità

I contenitori per scarpe sono scatole rigide progettate appositamente per ospitare le tue calzature, rispettandole e proteggendole. Sono ovviamente trasparenti, così saprai sempre quali paia contengono, e hanno delle aperture che permettono all’aria di entrare ed uscire, evitando il problema degli accumuli di umidità e dei cattivi odori. La traspirazione è una peculiarità fondamentale di queste scatole, alla quale non dovresti mai rinunciare. In secondo luogo, sono super robuste e hanno una capienza generosa.

L’altezza è sufficiente per ospitare anche le scarpe col tacco, intorno ai 20 centimetri. Con un pizzico di fantasia è possibile usare una singola scatola per inserire più paia di scarpe insieme, ottimizzando ulteriormente gli spazi a disposizione. Il sistema di aerazione, poi, protegge le tue calzature dalla polvere, e questa è un’altra caratteristica importantissima. C’è un fattore che aggiunge altri vantaggi, e si parla della possibilità di impilarle le une sopra le altre, così da sfruttare – come sempre – il fattore verticalità.

Infine, sono semplicissime da usare, per merito dello sportellino che potrai aprire e chiudere per inserire e per estrarre le tue amate calzature. Quando usarle? Sempre, soprattutto se devi organizzare le scarpe nell’armadio, ma sono utili anche se decidi di sistemare le scarpe sotto al letto!

Come organizzare le scarpe in poco spazio?

Se c’è una porta o un’anta, sappi che è un vero peccato non sfruttarla. In che modo? Comprando gli appositi porta-oggetti, dotati di tasconi utili per infilarci dentro ciabatte, scarpe da ginnastica e via discorrendo. Ovviamente questa soluzione è poco adatta per le calzature eleganti, ed è impraticabile per le scarpe col tacco e gli stivali. Di contro, usando questi accessori per porte libererai dello spazio per “coccolare” con maggiore cura le calzature che hanno un reale valore, e che richiedono di essere protette.

Quando la casa è piccola, e non hai a disposizione una cabina armadio ampia, devi ingegnarti per trovare altre soluzioni creative. Ti parliamo ad esempio dei sottoscala, ed è possibile riuscirci acquistando le utilissime scarpiere a scomparsa. Anche gli appendiabiti da parete possono rivelarsi una soluzione tanto semplice quanto pratica e geniale, se non ti dà fastidio avere le scarpe a vista.

Il mercato propone una valanga di opzioni utili, come nel caso dei mobili con ripiani a scorrimento, o le grucce porta-calzature, fantastiche per organizzare le scarpe nell’armadio. E se non ti dispiace un pizzico di fai da te, ecco i pallet alzati in verticale e convertiti in scarpiere: una soluzione utile per risparmiare spazio, e per aggiungere al tempo stesso una marcia in più al design della casa!

Come organizzare le scarpe nell’armadio?

Due soluzioni essenziali le abbiamo già viste: i contenitori per scarpe, e le grucce porta-calzature. Le seconde sono utilissime per le scarpe che usi spesso, e che desideri avere a portata di mano, ma hanno lo svantaggio di non proteggerle dalla polvere. In sintesi, sono adatte per le ciabatte e le scarpe di tutti i giorni. Le scatole, come ti abbiamo spiegato, sono fondamentali per sistemare le scarpe più preziose, perché evitano che possano rovinarsi!

C’è chi usa anche le confezioni delle scarpe per conservarle, ma si tratta di una scelta poco conveniente, seppure sia estremamente pratica. Le scatole originali delle scarpe possono infatti creare confusione, perché non sono trasparenti, e perché alle volte – per distrazione – tendiamo a usarle per conservare altre paia. Per mantenere la forma delle calzature è opportuno imbottirle con fogli di giornale appallottolati o vecchi asciugamani. Infine, se non usi le scatole professionali, assicurati di eliminare i cattivi odori nell’armadio con i prodotti appositi.

Come scegliere la scarpiera giusta?

Le scarpiere sono un must indispensabile per organizzare le scarpe in casa. In realtà abbiamo già accennato qualcosa sul loro conto, citando i mobili con ripiano a scorrimento, che poi rappresentano le scarpiere più utili per conservare le scarpe in poco spazio. Ci sono alcuni dettagli che devi considerare, prima di scegliere una scarpiera, e si tratta dei seguenti.

Scarpiera aperta o chiusa?

Le scarpiere aperte sono le più adatte per organizzare le scarpe nell’armadio, perché sono prive di ante. Inoltre, sono molto versatili: online ne puoi trovare una marea, in grado di andare incontro a qualsiasi gusto estetico o misura. Inoltre, le scarpiere con struttura aperta sono un fantastico accessorio da usare anche quando organizzi il garage, ad esempio per conservare le scarpe che non utilizzi.

Le scarpiere chiuse sono fondamentali quando vuoi nascondere alla vista le tue calzature, ad esempio quando – per mancanza di spazio – sei costretto a trovare una soluzione in salotto. In realtà esiste anche una terza opzione, e si tratta della scarpiera componibile, che potrai assemblare e personalizzare adattandola agli spazi che hai a disposizione. Potrai infatti stabilire il numero di ripiani, togliendo quelli che non ti servono o aggiungendone altri!

Per quel che riguarda le dimensioni, se devi organizzare le scarpe in poco spazio non potrai ovviamente scegliere una scarpiera grande. Ad ogni modo, metro alla mano, ti conviene sempre prendere con esattezza le misure della zona che ospiterà la scarpiera, e cercare un modello perfetto per le tue esigenze. Un solo centimetro di errore, infatti, potrebbe complicarti molto la vita.

E i materiali? Quelli melaminici sono i più indicati in termini di rapporto fra qualità e prezzo, anche per via della loro leggerezza unita alla robustezza. I modelli in plastica sono i più economici in assoluto, mentre quelle più durevoli sono le scarpiere in resina. Infine, non sottovalutare mai il colore della scarpiera, che dovrà essere adatto allo stile d’arredo che hai scelto per la casa!

Altri articoli consigliati per te:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post