I Nostri Bestsellers

Scopri tutti i nostri prodotti

come organizzare i cassetti della scrivania

Come organizzare i cassetti della scrivania: 5 passaggi per recuperare spazio

La scrivania sembra grande abbastanza da poter contenere di tutto e di più, dunque tendiamo a riempirne i cassetti fino allo sfinimento. Il risultato è un disordine che ad un certo punto diventa impossibile da gestire, il che ci renderà la vita molto complicata quando avremo bisogno di trovare qualcosa di specifico.

Se sei pronto per liberare spazio e organizzare i cassetti della tua scrivania, i consigli di oggi ti aiuteranno a farlo.

Come organizzare i cassetti della scrivania: 5 consigli

1. Svuota i cassetti della scrivania

Il primo passo è sempre il più difficile, ma è importante iniziare facendo tabula rasa. Dunque per prima cosa dovrai svuotare il contenuto di ogni cassetto e sistemare le cose lì vicino.

Questo ti aiuterà a farti un’idea del contenuto dei cassetti, permettendoti di fare una prima cernita fra ciò che ti serve e ciò che butterai. Inoltre, questo è un buon momento per pulire i cassetti, dato che fra polvere e altro avranno accumulato all’interno tantissima sporcizia.

2. Ordina e raggruppa insieme gli oggetti simili

Dopo aver svuotato i cassetti, è il momento di iniziare a ordinare. Raggruppa gli oggetti simili, in modo da poter iniziare a catalogarli. Le categorie comuni potrebbero includere forniture per ufficio, prodotti elettronici e scartoffie varie.

Se hai difficoltà a decidere in quale categoria inserire un oggetto, chiediti quanto spesso lo usi. Se non lo usi buttalo, viceversa inseriscilo in una categoria generica, come “altri prodotti”. Gli oggetti che utilizzi regolarmente dovrebbero essere facilmente accessibili, mentre gli altri possono essere riposti in fondo o nei cassetti in basso.

3. Compra dei contenitori di stoccaggio

Questo passaggio è facoltativo, ma vivamente consigliato. Gli organizer possono diventare essenziali per capire come organizzare i cassetti della scrivania. Un discorso simile vale anche per gli organizer per documenti, che ti aiuteranno a conservare in modo chiaro ed efficace le carte e le documentazioni più importanti.

Utilizzando i contenitori potrai trovare facilmente ciò di cui hai bisogno, senza dover cercare in una pila disordinata di oggetti conservati alla rinfusa. I semplici contenitori di plastica o i divisori possono andar bene nella maggior parte dei casi, ma ci sono molte opzioni disponibili, quindi scegli ciò che funziona meglio per te e i tuoi scopi.

4. Rimettere tutto al suo posto

Ora che hai categorizzato i prodotti, è arrivato il momento di rimettere tutto nei cassetti. Se stai utilizzando dei contenitori, assicurati di etichettarli in modo da poter trovare facilmente ciò di cui hai bisogno.

In caso contrario, organizza dei gruppi specifici e dedica ad ognuno di essi un cassetto in particolare. Anche in questo caso, potresti usare delle etichette per ricordarti quale cassetto contiene una determinata categoria di articoli.

5. Mantieni l’ordine nel tempo

Il punto finale è probabilmente il più importante: impara a mantenere tutto in ordine. Ora che sei riuscito ad organizzare i cassetti della scrivania, devi evitare di ricadere nuovamente nel caos. Ogni volta che prendi un oggetto poi conservalo nuovamente al suo posto.

Se invece inserisci qualcosa di nuovo, ricordati delle categorie e del sistema che hai usato per ordinare i cassetti. In questo modo non dovrai poi riordinare tutto quanto, spendendo il triplo delle energie. Inoltre, è importante fare un po’ di decluttering ogni 2 mesi circa. Più passa il tempo, infatti, più inizieranno ad accumularsi di nuovo cartacce e oggetti che non servono più a niente.

Come organizzare i cassetti della scrivania da ufficio

I passaggi sono tutto sommato simili, anche se dovrai fare maggiore attenzione ai documenti e ai prodotti per la cancelleria. Ecco alcuni consigli utili:

  • Svuota i cassetti della scrivania.
  • Fai una selezione dei prodotti da conservare e di quelli da buttare.
  • Suddividi i prodotti da tenere in categorie.
  • Decidi quale cassetto ospiterà ogni categoria.
  • Ordina i prodotti nei cassetti seguendo l’ordine che hai scelto.
  • Etichetta i cassetti in base al loro contenuto.

Considera che questi passaggi sono ottimi anche quando ti chiedi come organizzare i cassetti della scrivania a muro. La collocazione, infatti, non cambia lo scopo finale: ottimizzare la conservazione degli oggetti dandogli un senso logico.

Altri consigli utili per ordinare i cassetti

In linee generali, è sempre consigliabile misurare l’altezza dei cassetti, per capire “in anteprima” se corri il rischio che possano bloccarsi. Inserendo degli oggetti troppo ingombranti, infatti, il cassetto potrebbe aprirsi con difficoltà o, nel peggiore dei casi, non aprirsi affatto.

Un altro consiglio da tenere presente è quello della “modularità”. Se si possono usare dei contenitori che hanno diversi scomparti, o dei divisori, si potrà sfruttare lo spazio dei cassetti in modo più funzionale. Ovviamente, anche questo aspetto deve essere valutato in base alla tipologia di oggetti da conservare.

Infine, non conviene mai riempire i cassetti fino allo sfinimento. Infatti, la cosa migliore da fare è lasciare sempre un po’ di spazio. In questo modo in futuro potrai aggiungere nuovi elementi senza problemi.

Altri articoli consigliati per te:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post